Da spazio urbano a spazio d’arte

L'artista emergente Cristina Comi

Palazzo Foti, sede della Provincia di Reggio Calabria, si trasforma da spazio urbano a spazio d’arte che dal 13 agosto al 24 ottobre, ha ospitato e ospiterà, una triade di allestimenti artistici “Spazio-Uovo”, “Visi Urbani” e “Noi siamo in città”,  in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti della città.

invito.indd

Il prof Ghislain Mayaud, curatore del progetto, scrive: «Scatta l’ora dell’indispensabile dialogo creativo. […] Le tre fasi espositive suggeriscono l’ampiezza del “possibile sul territorio” tramite la presenza di diverse installazioni».

Dettaglio "Visi Urbani".

Dal 1° settembre e fino a domani, si potranno ammirare le opere di due emergenti artiste reggine: Cristina Comi, finalista del progetto Young at  Art del Maca di Acri (CS) ed Elena Iannello.

Della prima, stampe grafiche immediate che risolvono l’equazione amore-morte e che «invadono e azzannano lo spazio mentale del visitatore», della seconda, abiti suggestivi e colorati ricavati da materiale di riciclo.

Un’occasione anche per visitare uno dei palazzi storici (e belli) della città dello Stretto.

 

 

 

Foto di Cristina Comi.

Simona Comi
The Author

Simona Comi

Editor, docente di lingua.

Comments

Leave a Reply