Spazioempirico

grammateca-cristina-comi-spazio-empirico

Di Simona Comi.

Al Face Festival, assieme a Gramma-teca e ad altri artisti, la nostra Cristina Comi espone la sua serie di fotografie ormai itinerante denominata Spazioempirico.

spazio-empirico-face-festival-grammateca

Uno spazio empirico perché ha subito, ha fatto esperienza della presenza dell’uomo, è stato sfruttato dai suoi bisogni e poi abbandonato a se stesso.

Il vuoto e la desolazione lasciati dall’uomo vengono riempiti con i colori, con i dettagli di una vita passata. Le rovine diventano uno spazio psicologico, uno stato d’animo.

Man mano che l’uomo si allontana, nello Spazioempirico riaffiora la presenza della natura che, a differenza dell’uomo, devasta e dona una nuova vita, una nuova bellezza, un nuovo significato.

Dalle parole di Ghislain Mayaud:

Cristina Comi libera l’assenza desolante che sommerge l’infinita tragedia, fotografa, come un reporter sul fronte, un futuro non restituito e scientificamente bombardato che emargina un legittimo appartenersi.

comi-cristina-spazio-empirico-grammateca


Simona Comi
The Author

Simona Comi

Editor, docente di lingua.

Comments

Leave a Reply