Io leggo perché

ioleggoperche-gramma-teca-messaggero

Si è fatto subito strada tra social network, bibliofili e fanatici paladini della lettura, il progetto #ioleggoperche lanciato dall’Associazione AIE (Associazione Italiana Editori) che in occasione della Festa del libro del 23 aprile, vuole “chiamare alle armi” un grande numero di non lettori.

I lettori accaniti e incalliti hanno il compito di diventare “messaggeri”, ovvero di diffondere l’amore per la lettura, coinvolgere e donare libri ai non lettori creando, di conseguenza, dei futuri lettori:

Abbiamo deciso di incuriosirli, con l’aiuto dei lettori.
Abbiamo deciso di farlo in modo originale ed efficace.
Abbiamo deciso di mettere al centro di questa iniziativa i libri, le persone,
tutti gli organismi e le iniziative che hanno a cuore la lettura e, in generale, la cultura.

Per diventare messaggeri basta registrarsi sul sito www.ioleggoperche.it, scegliere una libreria vicino casa (tra quelle indicate) e richiedere il kit di 24 libri da ritirare gratuitamente dal libraio selezionato e da regalare a 24 non lettori o scarsamente lettori che conosci. I titoli? eccoli qui:

  1. Brancaleone. Il Romanzo di Age & Scarpelli e Mario Monicelli
  2. Oceano mare, Alessandro Baricco
  3. Due di due, Andrea De Carlo
  4. Galeotto fu il collier, Andrea Vitali
  5. I frutti dimenticati, Cristiano Cavina
  6. Come un romanzo, Daniel Pennac
  7. Non avevo capito niente, Diego De Silva
  8. L’estate dei segreti perduti, Emily Lockhart
  9. Warrior cats. Il ritorno nella foresta, Erin Hunter
  10. Nella casa di vetro, Giuseppe Munforte
  11. Il corvo, Kader Abdolah
  12. Il manoscritto incompleto, Kamal Abdulla
  13. Il cacciatore di aquiloni, Khaled Hosseini
  14. Il vecchio che leggeva romanzi d’amore, Luis Sepúlveda
  15. Il mercante di libri maledetti, Marcello Simoni
  16. Splendore, Margaret Mazzantini
  17. Quando sei nato non puoi più nasconderti, Maria Pace Ottieri
  18. La verità dell’alligatore, Massimo Carlotto
  19. L’ordine delle cose, Paola Capriolo
  20. La foto sulla spiaggia, Roberto Riccardi
  21. Una canzone per Bobby Long, Ronald Everett Capps
  22. Acciaio, Silvia Avallone
  23. Lo splendore della vita,Sveva Casati Modignani
  24. La formula del professore, Yoko Ogawa.

Una scelta a mio avviso molto azzeccata. Naturalmente, come ciascuno di voi, avrei personalmente, tolto o aggiunto altri titoli sulla base del mio gusto personale, ma questo elenco è ideale proprio perché pur nella particolarità dei libri scelti, rimane molto neutrale e può attrarre e coinvolgere un’ampia fetta di personalità, vite, interessi e, por supuesto, futuri lettori.

All’interno del sito, un colorato Social Wall in cui inserire citazioni, #ioleggoperche e commenti; e inoltre, molto interessante, la sezione dedicata agli eventi. Tra i più particolari le letture in piazza e, udite udite, Trenitalia offre la possibilità a messaggeri di salire a bordo dei proprio treni per cercare persone cui affidare i libri della collana #ioleggoperché.

Basta “paninari”, vogliamo solo messaggeri.

PS. Io leggo perché non so-stare senza!


Simona Comi
The Author

Simona Comi

Editor, docente di lingua.

Comments

Leave a Reply