Idee per usare le flashcards

idee per usare le flashcards - grammateca

Di Simona Comi.

Alla ricerca di stimoli e nuovi idee per un EnglishLab for kids, ho trovato questo video di idee per usare le flashcards con i bambini. Il video è stato realizzato dalla MacMillan ELT (English language teaching) e l’insegnante è davvero eccezionale.

Le attività proposte sono “solo” 10 ma possono avere molte varianti; sottolineo “solo” poiché le flashcards sono un potente e flessibile strumento di insegnamento, ma come in ogni cosa, molto dipende dalla bravura dell’insegnante e da quanto la sua classe sia coinvolte.

Ne ho fatto una traduzione veloce e sommaria che spero possa essere utile a qualcuno almeno quanto sono utili le flashcards per me e per i miei piccoli studenti.

ENJOY IT!

Quando si insegna ai bambini della scuola primaria, le flashcards sono una risorsa incredibilmente flessibile e utile per insegnare il vocabolario.
Qui ci sono alcune attività che puoi utilizzare.

Attività 1: FLASH

Quando si presentano o si ripassano delle flashcards con i bambini, si può usare la tecnica “Flash”.

Si richiede ai bambini di stare attenti “Everyone looking in this way, please. Are you ready?”

Dopodiché, mostra loro le flashcards molto velocemente. I bambini identificano cosa c’è sulla flashcards “It’s an elephant!” “Yes, very good!”

Siate pronti a riproporlo se loro rispondo nella loro lingua madre.

Attività 2: SLOWLY, SLOWLY

Un modo alternativo per presentare o ripassare delle flashcards, è usare la tecnica “Slowly, slowly”.

In questo caso, copri la flashcard che hai intenzione di usare e mostra l’immagine gradualmente. I bambini identificano cosa c’è sulla flashcard non appena lo riconoscono “It’s a giraffe!” “Yes, very good!”

Attività 3: WHAT’S MISSING?

Un’altra attività con le flashcards con i bambini è attaccare le flashcards alla lavagna e chiedere ai bambini di ripetere le parole elephant, giraffe, whale, zebra, ostrich, tiger. Questa attività è chiamata “What’s missing?”

Chiedi ai bambini di chiudere gli occhi e di copri gli occhi con le mani, fagli vedere come si fa.

Togli una flashcard dalla lavagna e nascondila dietro la schiena, chiedi ai bambini di aprire gli occhi, e chiedi “What’s missing?” “It’s the whale, very good!”

Attività 4: MAGIC EYES

Gioca a “Magic eyes”!

Incolla sulla lavagna, disponendole in riga, le flashcards che hai intenzione di usare. Sei è un buon numero poiché rientra nel numero di parole che i bambini possono conservare nella loro memoria a breve termine. Fai in modo che i bambini ripetano assieme a te, e con un ceto ritmo, tutte le parole sulla lavagna.

“Zebra, tiger…”

Quado pensi che i bambini lo facciano con una certa sicurezza, togli la prima flashcards e continua allo stesso modo. Togli la seconda flashcard e ripeti ancora la sequenza con i bambini “Can we do anymore?” “Yes, we can”. Con questa piccola attività stai aiutando i bambini ad allenare la loro memoria. I bambini così stimolati, hanno creato una rappresentazione visiva dell’immagine e l’hanno associata alla parola.

Attività 5: LIP READING

Fai un’attività di lettura delle labbra, attacca le flashcards alla lavagna, richiama i bambini a fare attenzione “Everybody looking in this way, please. Are you ready?”. Sto per dire una delle parole e vorrei che mi diceste qual è.

Con questa piccola attività stai dando ai bambini una strategia che risulta molto utile quando si imparano le lingue straniere poiché guardare le labbra delle persone mentre parlano, ti può aiutare a capire cosa dicono.

Attività 6: FLASHCARD RIDDLES

Fai un piccolo indovinello con le flashcards utilizzando altre parole della lingua che sono familiari ai bambini. Per esempio: “It’s big and grey, it’s got a trunk and a tail. What is it?” “The elephant!” “Very Good!”

E che ne dite di questo? “It’s got black and orange stripes. It’s very fast. What is it?” “The tiger!” Very good!“

Con questa attività stai mettendo le parole che i bambini stanno imparando in un contesto fatto di parole che i bambini già conoscono.

Attività 7: FLASHCARD GROUPS

Usa le flashcards per un gioco d’azione che ho chiamato “Flashcards groups”.

Dividi la classe in gruppi da 3 a 5 bambini, assegna ad ogni gruppo una flashcard. Per esempio: “group one, you’re giraffes; group two you’re ostriches, group three, you’re whales” e così via.

Dai istruzioni a gruppi in questo modo, per esempio: “Touch your nose… tigers! Wave your hands… ostriches! Put your hands on your heads… elephants!”

Quando dai le istruzioni è importante che tu dia l’istruzione prima e solo dopo la flashcard, in questo modo i bambini dovranno ascoltare fino a che non sapranno quale gruppo dovrà eseguire l’istruzione. Puoi anche aumentare o diminuire il livello della sfida se anche tu stesso esegui oppure no il comando. Ad esempio se ti tocchi il naso l’attività risulta molto più semplice da seguire per i bambini rispetto a quando non lo fai.

Attività 8: HANDS ON HEADS

Ho chiamato un’altra attività con le flashcards “Hands on heads”.

Per questa attività, dividi la classe in due gruppi. Per il gruppo da un lato dell’aula assegna loro tre o più flashcards lo stesso fai con l’altro gruppo dall’altro lato della classe.

L’attività si svolge nel modo seguente: i bambini ascoltano le parole che appartengono al loro gruppo e rispondono mettendo le loro mani sulla testa.

Per esempio: “Tigers, giraffa, elephant, whale… ” e così via.

Appena i bambini prendono confidenza con le parole, si può aumentare la velocità a cui si dicono.

Entrambe le attività, “Flashcards groups” e “Hands on heads” danno ai bambini l’opportunità di muoversi.

Attività 9: FLASHCARDS CHAIN

Le flashcards sono utili anche per praticare semplici strutture di interazione. Per questa attività chiamata “Flashcards chain”, chiedi ai bambini di stare (seduti o in piedi) in cerchio assieme a te. Cerca di avere le flashcards che hai intenzione di usare pronte per l’attività. Passa la prima al bambino alla tua sinistra e fagli una domanda pertinente, per esempio: “Do you like zebras?” Il bambino risponde “Yes, I do” o “No, I don’t” e passa la flashcard al bambino accanto a lui e gli fa la stessa domanda. Quando la flashcard che hai usato per prima arriva più o meno al terzo bambino, presenta la prossima flashcard al bambino alla tua sinistra nello stesso modo: “Do you like tigers?” e così via.

Quando tutte le flashcards che hai usato tornano a te, l’attività è finita. Questa attività dà ai bambini molte opportunità di praticare la lingua che stanno imparando.

Attività 10: KIM’S GAME

Le flashcard sono utili per ripassare il vocabolario di parole appartenenti anche a diversi campi semantici. In questa attività chiamata “Kim’s game” attacca sulla lavagna12/15 flashcards di diversi campi semantici, spiega ai bambini che dai loro un minuto di tempo per guardare e memorizzare tutte le parole che ci sono. Assicurati che i bambini facciano silenzio e che non scrivano nulla. Di’ “Are you ready? Go!” quando vuoi cominciare, passato il minuto dici “Stop” e togli le flashcards dalla lavagna. Chiedi ai bambini di lavorare in coppia e di scrivere tante più parole quante ne ricordano. Controlla le risposte e se vuoi puoi chiedere ai bambini di classificare le flashcards. Per esempio: Animals, Clothes, Toys, Food. Se vuoi lavorare sullo spelling puoi usare in alternativa o insieme anche delle wordcards.

Flashcards sono una risorsa flessibile e divertente per insegnare il lessico nelle scuole primarie. È importante procedere spediti e fare durare poco queste attività.
Spero che tu e i tuoi bambini vi divertiate ad utilizzare qualcuna di queste idee durante la vostra lezione di lingua.


Simona Comi
The Author

Simona Comi

Editor, docente di lingua.

Comments

Leave a Reply